mercoledì 9 luglio 2014

Le sofferenze bancarie

Riporta oggi il Sole 24 ore con un articolo a firma di Andrea Franceschi che le banche italiane vedono costantemente crescere le loro sofferenze bancarie.
Npl, Non performing loan terminologie di derivazione anglosassone che stanno ad indicare i debiti contratti con le banche che non vengono rimborsati.
Crediti non performanti sara' anche un termine piu' elegante ma la triste verita' sullo stato di salute della nostra economia e' tutto in questi dati: 188,5 miliardi di euro sara' la punta che si tocchera' nel prossimo biennio.
La crescita arriva ad essere oltre il 22 % su base mensile.
Dati che partono dallo studio presentato ieri dalla Banca d'Italia.
Sofferenze che tra l'altro hanno poco valore sul mercato visto che vengono acquistate con sconto che puo' arrivare fino al 90 % del loro valore.
Un grave problema che forse sara' il caso prima o poi di affrontare, e qui forse la politica dovrebbe fare la sua parte.


dott. Roberto Necci
www.robertonecci.it

Nessun commento:

Posta un commento