sabato 4 maggio 2013

IL MARE ITALIA - UN PRODOTTO DA RIPENSARE

Aviomar Tour Operator di cui abbiamo già parlato all' interno di questo blog è l' ultimo degli operatori che ha abbandonato la scena. La lista è lunghissima parte da Ventaglio, Columbus, Teorema, Eurotravel, Polycastrum, Viloratour e probabilmente ne sto dimenticando qualcuno....
Vista la mia provenienza dal settore agenziale parlare di questo comparto è un pò ripercorrere gli albori della mia carriera; ma come di consueto quando parlo di materia turistica cercherò di attenermi all' analisi dei fatti.
Il prodotto Mare Italia che era il cavallo di battaglia degli operatori che hanno cessato l' attività è un prodotto che ha cessato di essere distribuito nel comparto agenziale italiano.
Da una parte il settore agenziale e del tour operating ha lamentato negli ultimi anni un dumping tariffario eccessivo da parte del settore alberghiero , dumping tariffario influenzato dalla collaborazione con gli attori della distribuzione on line, i due modelli statico/dinamico è evidente che non possono convivere nel medesimo prodotto, nel medesimo mercato.
Dall' altra il settore tour operating e quindi agenziale è sempre stato troppo concentrato all' interno del mercato italiano, ( modello distributivo semplice, consolidato etc ) e non ha garantito flussi occupazionali distribuiti nell' arco della stagione, concentrandola in pochi e circoscritti mesi.
E' evidente che la crisi economica che sta investendo il nostro paese ha letteralmente frantumato il mercato.
Le OTA hanno distribuizione worldwide , se si intercettano determinati flussi ( cosa non sempre facile da fare  però ) la stagionalità viene ampliata, e di molto.
Inoltre la nota dolente dei pagamenti, lavorare 2 mesi l' anno e ricevere il saldo dal tour operator 6/7 mesi dopo ha reso antieconomiche alcune collaborazioni.
Ed infine l' elemento a mio modo più importante. Il consumatore. Ora libero e poco incline " ai vincoli " che siano questi settimanali fissi o di periodo, che vuole tariffe " chiare " e " tutto compreso " ed alla costante ricerca dell' offerta migliore al prezzo più basso. Almeno il consumatore del mercato italiano.


Nessun commento:

Posta un commento