martedì 28 maggio 2013

IL CLUB MED VA IN CINA E VALTUR A ROTOLI

E' di queste ore l' OPA ( Offerta pubblica di acquisto ) da parte di AXA PRIVATE EQUITY e FOSUN ( la conglomerata Hutchison Wampoa ) sulle azioni Club Med quotate alla borsa di Parigi.
Un OPA che sarà un successo visto che porta in dote agli azionisti un premio del 28 %.
Di questi tempi un buon (ottimo) affare.
Interessante è anche analizzare alcuni aspetti dell' operazione.
Innazitutto il gruppo cinese FOSUN ha messo dentro nell' operazione un partner francese AXA appunto, anche questo secondo me è un segnale , un segnale di rispetto quando si va " a fare affari " a casa di altri.
La conglomerata FOSUN non ha bisogno di capitali per concludere operazioni di questo tipo, ma il buon senso ha consigliato di associarsi ad un ' altra istituzione francese.
Questione di equilibri. Ed in Francia si sa a questi sono molto sensibili.
L' obiettivo è chiaro: intercettare il " big spender " cinese esportando la formula CLUB MED in Asia e nei mercati emergenti ( Brasile in primis ) e sopratutto adeguare gli standard dell' attuale prodotto a questa nuova fascia di mercato.
Secondo il mio punto di vista il deal francese è una operazione davvero  ben fatta.
Ad alcuni i francesi saranno anche poco simpatici ma hanno da insegnarci molto nel business.
Hanno razionalizzato e portato in utile il loro prodotto storico, ma consci di non avere piu' le forze per competere hanno cercato alleanze in grado di valorizzarlo nel mondo.
In casa nostra tutta un ' altra situazione.
VALTUR era un prodotto che tutto sommato si avvicinava al prodotto CLUB MED , non è azzardato dire che spesso " i due cataloghi " erano in concorrenza sul banco delle agenzie di viaggi.
Basta vedere in che modo " abbiamo salvaguardato " questo pezzo di storia italiana.







Nessun commento:

Posta un commento