lunedì 8 ottobre 2012

Le ristrutturazioni del debito

Il debito è una componente della vita di ogni azienda.
E' spesso con il debito che si fa sviluppo , si fa crescere l' azienda , si finanziano nuove iniziative.
In realtà la sottoscrizione è fondamentalmente una scommessa. Una scommessa con il futuro.
Si ragiona sulla sottoscrizione di impegni per il futuro prevedendo scenari che non si ha la certezza si manifestino.
Gli attuali scenari macro hanno manifestato fondamentalmente uno stock di debito aziendale ben superiore alle capacità di rimborso.
Come è potuto accadere? semplice non si è previsto uno scenario di questo tipo a livello mondiale.
Grave? Non piu' di tanto. E già so che questa affermazione puo' generare scetticismo.
La chiarisco con un esempio: la struttura media di un debito ipotecario è superiore ai 15 anni.
Giusto uno stolto poteva pensare alla sottoscrizione che in 15 anni non potevano accadere momenti anche temporanei 4/5 anni per esempio, dove alcuni accordi ( convenant ) potevano non essere rispettati.
Chi di noi puo' avere la palla di vetro per sapere cosa accadrà domani mattina?
E fra un anno? E fra tre anni ? E fra cinque ?.
Cio non significa che dobbiamo sottoscrivere il debito con leggerezza, anzi.
Dobbiamo essere particolarmente cauti ( forse in passato non lo siamo stati ) e sopratutto dobbiamo                    " finalizzarlo" . Cosa significa finalizzarlo? Significa destinarlo alla costruzione di attivi. Di investimenti che diano reddito e non siano " a perdere ".
Se il debito sottoscritto è finalizzato alla costruzione di un attivo si puo' ristrutturare se il debito sottoscritto non è finalizzato è un grosso problema.
Siccome ho voglia di pensare che l' imprenditore sottoscriva debito finalizzato e non per " ostriche e champagne " sono convinto che se l' investimento iniziale era buono, rimane buono anche in momenti macro di difficoltà.
E' evidente pero' che " ci va messa mano " per rendere piu' agevole il rimborso in particolari momenti di vita aziendale. E' altresi evidente che l' accordo fra debitore e creditore è oltremodo necessario. Non possiamo infatti sottoscrivere accordi unilaterali; spesso pero' la convenienza è reciproca.
Come ho detto al Corso di Management Alberghiero ristrutturare il debito è un arte, un mix fra competenze tecniche e capacità di gestire affari.
Ho curato per me, per le mie aziende, per aziende clienti diverse ristrutturazioni del debito, non escluderei come elemento fondamentale l' empatia fra le parti in causa. Sembrà strano ma è uno degli elementi fondamentali.

Nessun commento:

Posta un commento