lunedì 24 settembre 2012

Leadership naturali

Nei momenti decisivi della mia carriera o quando ho dovuto prendere decisioni importanti nel mondo degli affari ho avuto la consuetudine di confrontarmi con persone di cui ho stima.
Francesco Borrello che gia ho avuto modo di intervistare per questo blog ( articolo i protagonisti dell' ospitalità italiana ) è una di queste persone.
Una persona di rara competenza con esperienza maturata nella conduzione di hotel di lusso in Indonesia, Singapore, Egitto, Yemen, Abu dhabi,Libano, Inghilterra, Svizzera, Lettonia, Estonia, Lituania, Italia,  Siria, Bahrain, Taiwan, Qatar e Cina; ha prestato la sua opera per compagnie e marchi internazionali oltre che per marchi indipendenti di compagnie cinesi e medio orientali. In Italia è stato Amministratore Delegato della Domina Hotels ma anche Area Manager per l' area mediorientale per Sheraton e poi per Starwood.
L' ho rintracciato domenica via Skype e si trovava ....in Azerbaijan e tanto per cambiare era impegnato nella valutazione di un investimento alberghiero.
Parlare con persone di questo livello ci arricchisce.
Riescono a sviscerare i vari aspetti del business alberghiero perchè ne conoscono le dinamiche nella loro interezza, sono persone che hanno condotto aziende con centinaia di dipendenti in quasi tutti i continenti, hanno condotto affari e trattative in mezzo mondo.
Mi raccontava dei vari modi con cui si concludono affari nel mondo, a volte con strette di mano, altre volte con contratti negoziati da studi legali con centinaia di dipendenti e migliaia di clausole spesso incomprensibili..; mi spiegava quanto è importante la ritualità nel fare affari con il medio oriente e la formalità quando si tratta con i paesi anglosassoni; quanto può essere " friendly " un americano nel settore alberghiero ma allo stesso tempo un negoziatore navigato.
Parlando con Francesco si esce senza dubbio persone migliori e con un grandissimo entusiasmo
egli riesce a dare carica ed energia e sopratutto fornire visioni globali.
Mi rimane però sempre il solito dubbio: come mai le persone come Francesco Borrello dall' alto della loro competenza sono anche le piu' umili tutto al contrario dei " super manager alla matriciana " che cosi di frequente si incontrano?

Nessun commento:

Posta un commento