sabato 12 maggio 2012

Alberghi ed Olta si muove l' HOTREC

Con un comunicato stampa emanato il 10 maggio 2012 l' HOTREC (Associazione Europea di Hotel, Ristoranti e bar ) ha preso una posizione forte circa la distribuzione on line ,indicando una serie di " best practices " che saranno oggetto di trattativa negoziale con i colossi della distribuzione on line.
Secondo la valutazione dell' Associazione con sede a Brussels in Belgio , il rapporto Hotel / Olta non è piu' equilibrato in termini di forza contrattuale sopratutto verso hotel indipendenti, da qui la necessità di impostare le regole che qui di seguito vengono sintetizzate:

Vietare l’uso non autorizzato dei marchi e dei nomi delle strutture nelle campagne di advertising on line
Alcuni intermediari utilizzano il nome della struttura o il marchio per attivare campagne di adverting. In alcuni casi utilizzano veri e propri siti paralleli con nome di dominio e marchi della struttura.
Nessuna obbligatorietà della parità tariffaria
Questa clausola impedisce alle strutture di utilizzare la proposta tariffaria come una leva a suo favore generando tra l’altro un “cartello” non conveniente sia per la struttura che per il cliente finale
Nessuna obbligatorietà di concedere “allotment” virtuali
La concessione di una disponibilità indifferenziata [meglio ancora coatta] toglie la necessaria autonomia commerciale alla struttura e genera una violazione della libera concorrenza [vedi anche parità tariffaria imposta]
Nessuna disponibilità di camere minima
Un ostacolo competitivo soprattutto per le piccole strutture
Nessun obbligo di fornire tutta la gamma delle offerte dell’hotel
Ancora un volta l’hotel perde di flessibilità e di competitività
Nessun modello d’asta non palese
Il cliente deve essere chiaramente e preventivamente informato sulle strutture prenotate. Inoltre se ci sono regimi provvigionali che determinano liste di visibilità preferenziali devono essere dichiarati
Chiarezza e veridicità dei prezzi proposti nelle campagne ADV
Le Olta e chi per loro conto possono pubblicizzare ed utilizzare solo proposte commerciali preventivamente concordate con la struttura
Nessuna autorizzazione alla pubblicazione delle strutture sui portali di aste on line o gruppi di acquisto, se non concordata
Tempi adeguati per la gestione della contabilità delle provvigioni e dei NO SHOW
Le strutture hanno un tempo limitato per la verifica del buon fine delle prenotazioni. Un ostacolo per le piccole aziende che non dispongono di reparti commerciali dedicati.
Nessuna commissione sui NO SHOW
Cooperazione piena con i sistemi di Channel Manager
Informare gli Hotel dei canali di distribuzione e dei programmi di affiliazione che promuovono e vendono la struttura
No al ” Depackaging” non autorizzato
I prezzi e le offerte create all’interno di pacchetti e proposte complesse non devono poter essere “spacchettate” e vendute singolarmente
Rispetto della classificazione ufficiale delle strutture
Maggior risalto ai risultati organici all' interno delle ricerche sui motori di ricerca
I risultati organici e naturali sono immersi/sommersi dalle offerte pubblicitarie
I comparatori e i meta motori di ricerca turistici dovrebbero poter includere anche i siti ufficiali delle strutture
Seppur con aperture di vario genere [attraverso intermediari] ed a prezzi onerosi questi portali non consentono al singolo albergo la presenza nella metacomparazione
17 – La terminologia deve essere conforme allo standard europeo EN ISO 18513:2003
18 – Attenzione alle classifiche legate alle recensioni/valutazioni
18.1 – Controllo e verifica dei contenuti editoriali
18.2 – Non accettare recensioni anonime o non riconducibili ad un cliente reale
18.3 – Neutralità. Evitare l’uso delle recensioni per dirottare gli utenti su altri canali
18.4 – Garanzia della qualità
18.5 – Dati corretti e attuali
18.6 – Criteri di valutazione
18.7 – Diritto di replica
18.8 – Note legali
Trasparenza
I siti web dovrebbero indicare chiaramente agli utenti se la prenotazione avviene direttamente con l’hotel o tramite un intermediario specificando la natura della collaborazione e la mission del portale.

2 commenti:

  1. Gentile Roberto, tutto legittimo e a proposito della comparazione ho chiesto a trivago di potermi mettere in lista con la mia offerta,prima di tutte le Olta ,perchè in definitiva trattano del mio Hotel senza aver mai ricevuto il mio consenso.
    Mi hanno risposto che non posso farlo o meglio devo affiliarmi a Nozio o ad un altro e...pagare anche in questo caso.

    RispondiElimina
  2. Patrizia il tuo quesito non mi è troppo chiaro, Trivago è un metamotore, le Olta sono agenzie on line. Trivago evidentemente prende la tua struttura attraverso altre Olta con cui hai necessariamente rapporti di collaborazione.
    Puoi scrivermi a r.necci75@gmail.com

    RispondiElimina